ItalianoEnglishDeutsch

Ricerca

L'Agenzia

L'agenzia Arcadia Immobiliare nasce nel 2010 per una precisa scelta, ovvero quella di dedicarmi a qualcosa che mi ha sempre affascinato ed appassionato: la casa e tutto quello che la circonda.

Sono nato nel "lontano" 1966 e arrivo all'immobiliare dopo molte esperienze lavorative in vari settori, passando attraverso la pubblica amministrazione, l'industria ceramica, la cantieristica navale, il turismo alberghiero, sia in Italia che all'estero.

Le vicende familiari e la nascita dei figli Leonardo e Sofia, classe 2005 e 2010, mi hanno convinto che era giunta l'ora di avvicinarsi a casa e di crearmi un lavoro in proprio. L'immobiliare è uno dei principali settori dell'economia di ogni paese del nostro continente ed è anche un settore molto delicato - dove le famiglie impegnano la maggior parte delle proprie risorse - e per questo degno della massima attenzione. Non per nulla è alla casa e al settore immobiliare che ho dedicato la tesi della mia laurea in economia.

Sono finiti i tempi in cui si comprava una casa "vista e piaciuta" con una stretta di mano e in cui il mediatore si limitava al fondamentale ma tutto sommato poco responsabile ruolo di fare incontrare le parti, così come ancora recita il nostro codice civile. Ora - nell'era della burocrazia imperante - un agente immobiliare deve raggiungere un'adeguata competenza in molti settori per il semplice fatto che ha la grande responsabilità di garantire, ancora prima di arrivare davanti a notai ed architetti, che l'immobile messo in vendita sia regolare sotto ogni punto di vista. Non deve solo essere privo di vizi e di soprese dal punto di vista edilizio, ma deve anche essere conforme dai punti di vista urbanistico e catastale nonché chiaro e trasparente dal lato ipotecario. E a ciò si aggiungono, soprattutto nelle nostre aree verdi, vincoli paesistici, prelazioni agrarie, servitù di vario genere, assetti idrogeologici ecc. ecc. Tutti aspetti che, se non affrontati bene e per tempo, potrebbero portare verso una scelta non adeguata.

Non è un lavoro sempre facile: piuttosto il contrario visto che le sorprese non mancano mai.

Con questa responsabile consapevolezza affronteremo assieme ogni aspetto per trovare la soluzione giusta sotto ogni punto di vista.

 

LA CASA OGGI IN ITALIA: ABITAZIONE, INVESTIMENTO O..STRUMENTO FISCALE?

DI TOMMASO BADANO

 

Questo libro è la sintesi di circa sei anni di ricerche, un'analisi attenta dei dati storici e macroeconomici del nostro paese con riferimento al mercato immobiliare residenziale. 

Per chiedersi se la casa oggi se rappresenti più un bene indispensabile per viverci, o più un prodotto finanziario destinato ad essere oggetto di speculazioni più o meno sicure, con l'incognita di un fisco troppo sovente miope e rapace.

Com'è cambiato il concetto di casa nel tempo? Come stimarne il suo giusto
valore? Come cercare nuovi mercati di sbocco per piazzare alternativamente in un mercato ingessato un bene che non si può muovere dalle sue fondamenta?

Tanti quesiti, tante valutazioni, tutte alla ricerca di una soluzione assai difficile da individuare e che vogliono aiutarci a capire da dove veniamo e dove andremo a finire. 

 

How to buy a house in Italy

DI TOMMASO BADANO

 

A book written as a guide to the most common problems and answers to the many questions that worry those who are looking for property in Italy.

All of the topics I'll discuss within this book are first to show how complicated a purchase could be, then also to let the potential international buyer know, of what they should be aware of before to choose an appropriate property and to sign a binding offer.

A book written thinking at my clients and at their many questions I do daily receive.

 

 

 

 

La stima degli immobili residenziali.: Alcune considerazioni di un mediatore di campagna.

DI TOMMASO BADANO

 

Tanto comprare casa quanto venderla rappresenta sempre un passaggio
molto significativo per tutti, dovuto a cambiamenti importanti della
propria vita.

Questo volumetto vorrebbe aiutare a trovare i punti principali per poter giungere alla meta: il “più probabile valore di mercato” e, di conseguenza, il “giusto prezzo”.

Si rivolge a privati e professionisti, senza la presunzione di aver trovato il bandolo della (intricatissima) matassa, bensì semplicemente con la speranza che riportare un insieme di esperienze personali possa venire utile a chi, come me, è sempre alla ricerca del migliore modus operandi per
raggiungere un risultato il più vicino possibile ad una insindacabile realtà oggettiva.